Goes to the movies

0
60
Goes to the movies di Stephen King
Goes to the movies di Stephen King

Stephen King Goes to the Movies è una raccolta di racconti di Stephen King, pubblicata per la prima volta il 20 gennaio 2009. Contiene cinque pezzi di cortometraggio precedentemente raccolti che sono stati adattati in film, ognuno con una nuova introduzione dell'autore.

In un'appendice, King elenca i suoi dieci adattamenti cinematografici preferiti del suo lavoro.

Stephen King fornisce nuovi commenti e introduzioni per cinque delle sue storie preferite che sono state adattate per il grande schermo. Con una lunghezza di 400 pagine, questo sarà uno dei libri più chiacchierati del genere!

All'interno di questo libro, l'autore di bestseller numero 1 riflette sulle riprese di cinque dei suoi racconti più popolari. Questo grande libro includerà un'introduzione di Stephen King, il suo commento personale, e le intuizioni dietro le quinte di Stephen.

Indice dei contenuti

I racconti

  • 1408
  • Il Compressore
  • Uomini bassi in soprabito giallo (già pubblicato in Cuori in Atlantide)
  • Rita Hayworth e La Redenzione Di Shawshank
  • I Figli Del Grano

Recensione

King rimane, come sempre, umoristico, umile e, a volte, autoironico. Anche se ci sono intuizioni molto buone in piccole dosi, non è da nessuna parte vicino alla quantità di dettagli che avrebbe potuto fornire dire se avesse profilato la sua storia e successivamente la sua regia dell'adattamento cinematografico di esso, come per Brivido (Maximum Overdrive).

Forse l'epitome della mancanza di dettagli nel libro è che nell'indice si vede una designazione di pagina per i dieci adattamenti preferiti di Stephen del suo lavoro. Quando si passa alla pagina di cui sopra letteralmente tutto quello che si ottiene è i 10 titoli elencati e nessun commento sul perché questi spiccano, ad eccezione del raro caso di coincidenza in cui una storia è stata inclusa in questa raccolta e quindi ha ottenuto un'introduzione.

Anche in questo caso ci sono cose da prendere in considerazione. Basta leggerlo per creare molto rapidamente quattro pagine di appunti basati sui fatti e sulle opinioni apprese. Non vale la pena di spendere otto dollari per il libro in brossura quando le biblioteche sono ancora libere. Anche se è solo una glorificata edizione "New Foreword by the Author" di molte di queste storie gli danno una lettura e sapere esattamente cosa aspettarsi che la vostra opinione può così essere migliorata, c'è un po 'd'oro in dem darn pagine proprio non tanto quanto ci potrebbe essere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here