Orrore a Crouch End

0
11

Protagonisti, una giovane coppia di marito e moglie, viaggiano a Londra nelle vicinanze di Crouch End per visitare degli amici.

Non sanno (a differenza di polizia e cittadini) che strane sparizioni accadono spesso in quelle vicinanze.

Arrivati in taxi, si perdono nel mezzo della notte e rimangono intrappolati in una sorta di orrenda dimensione lovecraftiana.

I poliziotti Ted Vetter e Robert Farnham stanno lavorando al turno notturno in una piccola stazione nel sobborgo londinese di Crouch End. Parlano del caso di Doris Freeman, una giovane donna americana che è venuta a segnalare la scomparsa del marito, l' avvocato Lonnie Freeman. Quasi isterica, Doris è arrivata nella stazione parlando di mostri e avvenimenti soprannaturali.

Doris racconta come lei e suo marito si sono persi mentre cercava una casa di un potenziale datore di lavoro a Crouch End. Mentre stavano guardando l' indirizzo del datore di lavoro in una rubrica telefonica, la cabina telefonica scompare misteriosamente, e l' intero quartiere diventa stranamente deserto e alieno, con l' unica eccezione di un gatto con una faccia sfregiata, e due bambini, uno dei quali ha una mano deformata.

Dopo aver incontrato qualcosa di invisibile al di là di una siepe, Lonnie si sgancia e alla fine scompare mentre la coppia cammina in un tunnel, lasciando Doris sola e spaventata dalla sua mente mentre l' ambiente circostante diventa sempre più bizzarro e alieno; anche il cielo notturno non mostra più le stelle della Terra, ma qualche sconosciuto cielo alieno. Alla fine, Doris incontra ancora una volta i due bambini sfigurati, che chiamano un essere enorme, orribile e ultraterreno da sotto il suolo di Crouch End (implicito di essere la malvagia dea lovecraftiana Shub-Niggurath).

Il mostro ha apparentemente consumato Lonny, insieme a innumerevoli altri i cui spiriti sono ora intrappolati nel suo corpo, e i cui volti Doris intravede intrappolati nel corpo dell' essere. Dopodiché, Doris non ricorda nient' altro fino a quando non si svegliò svegliata in un modo d' ingresso di ritorno nel mondo reale. Il nuovo arrivato Farnham respinge la storia come un' illusione causata da una malattia mentale, ma Vetter, che ha controllato Crouch End per decenni, non è così sicuro, ricordando un certo numero di simili casi di persone scomparse da anni passati. Egli specula su altri piani dell' esistenza, e di Crouch End forse essendo un luogo dove la divisione tra il nostro mondo e un mondo alieno, demoniaco, è in qualche modo minore.

Vetter esce per una passeggiata e, dopo aver contemplato la storia per un po', Farnham si chiede cosa ne è stato di lui. Lasciando la stazione vuota, egli cammina per la strada alla ricerca di Vetter, e si accorge che qualcosa sembra stranamente diverso rispetto al quartiere, in particolare che le striature nella parte inferiore della strada sono andate tutte fuori. Farnham gira l' angolo in fondo alla strada e cammina fuori dalla stazione - e non viene mai più visto. Vetter ritorna dalla sua passeggiata pochi minuti più tardi e non può trovare alcun indizio per il suo luogo dove si trova.

L' indagine ufficiale sulla sua scomparsa non può trovare piombo, e Vetter raggiunge l' età pensionabile subito dopo; egli muore di un attacco di cuore in casa sua sei mesi dopo. Doris ritorna in America con i suoi figli, dove tenta il suicidio e trascorre del tempo in un ospedale mentale, ma alla fine impara a vivere con la memoria di Crouch End e viene rilasciato. Alcune notti tardive, quando non riesce a dormire, trova una strana comodità nascondendosi nella parte posteriore del suo armadio, dove si disfa il nome "La capra con mille giovani" sulla parete.

La storia si conclude con l' affermazione che ci sono ancora strane occorrenze in Crouch End, e che, molto occasionalmente, le persone sono conosciute per "... perdere la strada. Alcuni perdono per sempre la loro strada".

Acquista "Orrore a Crouch End" su Amazon

Più venduti - Posizione n. 1
Orrore a Crouch End
1 Recensioni
Più venduti - Posizione n. 2
CONDIVIDI
Articolo precedenteTorno a prenderti
Prossimo articoloUnico indizio la luna piena
La nostra redazione è costantemente impegnata nel ricercare fonti attendibili e produrre contenuti informativi, guide e suggerimenti utili gratuiti per i lettori di questo sito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here